Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il pensiero di annunciare Cristo deve diventare un canto nell'anima ...
(P. Giuseppe Maria)

 

Come annunciarlo?

 Francesco circondava di un amore indicibile la Madre di Gesù
(Tommaso da Celano)

FacebookTwitterRSS Feed

Affidamento a Maria 

Vergine Immacolata, Madre mia, Maria,
 io rinnovo a te, oggi e per sempre,
 l'affidamento di tutto/a me stesso/a.

Questa offerta, rinnovata frequentemente e vissuta in unione all'ideale cristiano del Movimento dell'Immacolata (MDI), può essere segno di appartenenza. Il gruppo iniziale fa capo a Torino e collabora con CHICERCATROVA OdV. Anche se siamo lontani, siamo totalmente Chiesa, e confidiamo di poterci conoscere in occasione di qualche evento. 

Rif. info@movimentodellimmacolata.it  - tel. 3339988827 - 3331874182.

Adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi. Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto (1Pt 3,15).

Se evitiamo giudizi anche con chi sbaglia, e proviamo 'compassione' e preghiamo, aiuteremo un fratello a pentirsi e ad essere perdonato.
(Anonimo)

 

"Caritas Christi urget nos” (2Cor 5,14): è l’amore di Cristo che colma i nostri cuori e ci spinge ad evangelizzare.
(Benedetto XVI, La porta della fede n. 7)

Ecco scatenarsi nel mare una tempesta così violenta che la barca era ricoperta dalle onde; ed egli dormiva. Allora, accostatisi a lui, lo svegliarono dicendo: «Salvaci, Signore, siamo perduti!». Ed egli disse loro: «Perché avete paura, uomini di poca fede?» (Matteo 8, 24-26). La fede nella Provvidenza ... non dispensa dalla faticosa lotta per una vita dignitosa, ma libera dall'affanno per le cose e dalla paura per il domani. 
(Benedetto XVI).

 

 

 

Se la vita contemplativa fosse solo possibile dietro le mura di un convento o nel silenzio del deserto, dovremmo, per essere giusti, dare un piccolo convento ad ogni madre di famiglia e il lusso di un po' di deserto ad un povero manovale che è obbligato a vivere nel chiasso di una città per guadagnarsi duramente il pane".
(Charles de Foucauld)

 

 

Uomini che cominciano a combattere la Chiesa per amore della libertà e dell'umanità, finiscono per combattere anche la libertà e l'umanità pur di combattere la Chiesa.
(Gilbert Keith Chesterton)

 

Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; 
un ottimista vede l'opportunità in ogni difficoltà.
(Winston Churchill)

 

Non fare del bene se non sopporti l'ingratitudine 
(Confucio)

 

Spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile, 
finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza...
(Albert Einstein)



Mio Dio, Trinità che adoro, aiutami a dimenticarmi interamente per fissarmi in te, immobile e tranquilla come se la mia anima fosse già nell' eternità.
(Elisabetta Catez- Beata Elisabetta della Trinità)

 

 

 

Nell'areopago post-moderno, che vede la diffusione di forme di ontologia debole e di etiche del finito, la teologia cristiana non può certamente adattarsi a pensare Dio come finito e impotente ... ma certamente è provocata a pensare in forme nuove la trascendenza dell'essere infinito, assoluto e onnipotente di Dio non più in termini di potenza che s'impone e può fare tutto ciò che vuole, bensì come trascendenza dell'Amore che si offre gratuitamente alla libera accettazione dell'uomo perché egli viva in pienezza la sua capacità di amare.
(Tratto da “Il difficile compito” di Giovanni Ferretti)

 

Occorre presentare l'annuncio di fede come il dono di una verità di salvezza offerta alla libertà ... verità liberamente accettabile solo nella misura in cui è compresa ed è convincente di per se stessa.
(G. Ferretti, Il grande compito. Tradurre la fede nello spazio pubblico secolare)

 

 

La pace e la gioia che Gesù ha promesso a chi lo ama, a chi si affida a Lui sono contagiose. Un cristiano vero non mostra una faccia triste ma gioiosa: sa di essere un figlio di Dio, amato. Il mondo ha bisogno di maestri, sì, ma che siano anche testimoni di quell'amore che Dio ha per tutti gli uomini e che ci ha fatto vedere in Gesù.
(P. Giuseppe Maria)

C’è chi ha fame e chi ha sete di Dio. E chi non ha fame e non ha sete soffre terribilmente perché non ha capito neppure che ha fame e sete di Dio.
(P. Giuseppe Maria)

Di fronte a Dio lo sbaglio più grosso non è il peccato, ma è l’indifferenza. Sono indifferente di fronte all’amore?
(P. Giuseppe Maria)

Che cos’è il Sacro Cuore? In linguaggio 2000, è il cenacolo, è la Chiesa, è il tempio di Dio. Il Cuore Immacolato di Maria è il mistero della sua vita intima! Il Cuore di Cristo è il mistero del Dio, calato nella carne!
(P. Giuseppe Maria)

Che cos’è il Sacro Cuore? In linguaggio 2000, è il cenacolo, è la Chiesa, è il tempio di Dio. Il Cuore Immacolato di Maria è il mistero della sua vita intima! Il Cuore di Cristo è il mistero del Dio, calato nella carne!
(P. Giuseppe Maria)

Dio non forza nessuno ad amarlo. Egli mi ama, e basta. Mi ama persino se non credo in Lui. Mi cerca quando io non lo cerco. Mi parla quando io non lo ascolto. Mi cura quando io non voglio essere curato. In una parola: mi ama di amore infinito.
(Padre Giuseppe Maria, 25 febbraio 1972)

 

 

 

Quando si dà la mano a Dio, egli non lascia tanto facilmente la presa.
(Julien Green)

 

Quello che so per domani e' che la Provvidenza sorgera' prima del sole.
(Henri Lacordaire)

APPUNTAMENTI
Gennaio 2022

Lunedì 24 ore 18

“Il cuore della fede”
Ciclo di lectio sul Vangelo di Luca
(diac. Paolo De Martino).
IN PRESENZA
Via Pragelato 24/D-Torino

Si richiede mascherina
e super green pass.
______

Lunedì 31 ore 18
 Eremo in città
 spunti di lectio divina
e meditazione silenziosa
incentrata sul Vangelo”
ONLINE collegarsi (con Chrome)
a https://meet.jit.si/cenacolimdi.

 

 

  BRICIOLE DI VITA

p.Roberto Accamo ofmcapp
Il Rospo 

GTranslate

itenfrdeptrues

Gocce di sapienza

C’è chi ha fame e chi ha sete di Dio. E chi non ha fame e non ha sete soffre terribilmente perché non ha capito neppure che ha fame e sete di Dio.
(P. Giuseppe Maria)



Go to top