Come loro

 

Il sistema di Paolo a Corintoè descritto da lui stesso: «Voi sapete carissimi come fui in mezzo a voi lavorando giorno e notte, per non essere di peso a nessuno… così ho predicato il Vangelo» (1 Ts 2,9).

Il suo compito non era battezzare, fare proseliti, ma evangelizzare. E se non perse tempo Paolo… non perderemo tempo neppure noi nel gridare forte il Vangelo dove la Provvidenza ci ha condotti a vivere. 

Anni fa era uscito un libro dal titolo: «Come loro».

Il cristiano non si distingue dagli altri per l'abito o per il sistema di vita, ma si distingue per il modo in cui vive, e in cui parla. E fu sempre così: abbiamo una stupenda lettera del II secolo, laLettera a Diogneto, che ci narra la vita dei cristiani del tempo. 

Essere come loro. Disinvolti, allegri, ottimisti, eleganti... anche peccatori, come loro!

Ma non aver paura che gli altri ci vedano alla porta di un confessionale, o raccolti in lunga e fervorosa preghiera...