home layout

Il pensiero di annunciare Cristo deve diventare un canto nell'anima ...
(P. Giuseppe Maria)

Come annunciarlo?

IL CANTO DELLA MADDALENA

Una scena nel giardino di Giuseppe d’Arimatea. Mi porto accanto alla tomba vuota e guardo, e penso. In Maria Maddalena vedo la Sposa del Cantico dei Cantici in cerca dell’Amato, di notte. Poi si schiude l’alba, un’alba radiosa.

Avevo pianto tanto.
Qualcosa pungeva l'anima
già la sera prima
al bagliore delle luci del sabato.

Piangevo nel giardino.
Piangevo accanto all'Amore perduto.
Piangevo molto.
Sorpassai le guardie,
mi schernirono.
Non sapevano loro.
E piansi.

All'alba, solo all'alba
ho visto il Signore.
L'ho visto! L'ho visto!
Non era più Lui
eppure era Lui.
Era la sua voce.
Non potevo dubitare:
era la sua voce.
Nel grande silente giardino
era la sua voce:
«Miriam,
va dai miei fratelli».

 © Lucia Silvestri, in "Quadri senza cornice", ebook

                         In evidenza
       

 Lunedì 16 maggio ore 18 – “Lo spettacolo dell’Amore” Ciclo di lectio sul Vangelo di Luca a cura   del Diacono Paolo De Martino - Via Pragelato 24/D - Torino

Lunedì 30 maggio ore   18 - Eremo in città: Spunti di lectio divina incentrata sul Vangelo e meditazione silenziosa. ONLINE : collegarsi (con Chrome) a  https://meet.jit.si/cenacolimdi   
                                                                                      

                                  *****                

PRIMAVERA 2022

Davanti agli occhi verde senza fine
e fiori ed erba
e vento fra i capelli,
il sole alto accarezza gli alberelli
da poco seminati nelle aiuole.
Le prime gemme della loro vita
spuntano timide.
E là, più oltre,
si china il salice sul ridente lago.

Fiorita è la natura.
Qui nel parco
suoni di voci e trilli.
È primavera!

 

Ma là, lontano, dove fosco è l’orizzonte
piange il salice sulle impronte
lasciate dai soldati in guerra.
Piange sul lago tinto di sangue
che si riflette in cielo. 
Piange sulla terra devastata
dove la vita giace.

Una campana rimasta sola
va gridando: pace!

© Lucia Silvestri, in Fiori di ciliegio, ebook



 

 

iscrizione newsletter

weblink

Green

Quando si dà la mano a Dio, egli non lascia tanto facilmente la presa.
(Julien Green)