Torino: LA FONTANA DEI MESI E DELLE STAGIONI 

 

I dodici mesi stanno.
Vanno coloro che li ammirano.
Seduti sul muricciuolo
scattano foto.

Ingiallisce la carta,
invecchiano i volti.
Sbiadiscono i ricordi.
Passano le stagioni
e passano gli anni.

Qualcosa di profondo
resta
nell'anima assetata di eterno.

© L.S. in "Quadri senza cornice" - ebook